Nautinews    
   
 
  29-04-2013
Appuntamenti e News della settimana

XXI Regata delle donne su caorline


In occasione dei festeggiamenti per la Giornata Internazionale della Donna, la Reale Società Canottieri Bucintoro e l’Associazione Canottieri Giudecca sono orgogliose di riproporre la Regata delle Donne su caorline.

La Regata, che quest’anno si terrà domenica 10 marzo, rientra tra le iniziative del programma “Marzo Donna 2019”, a cura del Servizio Protezione Sociale e Centro Antiviolenza che fa parte della Direzione Coesione Sociale del Comune di Venezia.

La Regata delle Donne è nata nel 1999 con lo scopo di diffondere la voga alla veneta tra le donne e incentivare la formazione di nuove leve; il regolamento infatti prevede che nella stessa imbarcazione non ci siano più di due campionesse titolate, proprio per dare spazio alle esordienti, le quali possono trarre giovamento da questa esperienza avendo la possibilità di confrontarsi e allenarsi assieme ad atlete esperte.

Domenica 10 marzo si daranno battaglia ben 72 donne su 12 coloratissime caorline su un percorso con partenza dietro Sacca Fisola, lungo il margine sud della Giudecca, inserimento nel Canale di San Giorgio fino a raggiungere il Bacino di San Marco, imbocco del Canal Grande e arrivo all’altezza della Chiesa della Salute. La premiazione delle vogatrici avverrà in Campo della Salute alle ore 11.00 alla presenza delle autorità.

Un sentito ringraziamento va a chi ha sostenuto l’organizzazione della manifestazione, permettendone la realizzazione: in primis il Comune di Venezia, poi, Boscolo Bielo, Row Venice, Gioia di Luisa Conventi, Palmisano, Carpipromo, Rosa Salva e Viva Voga Veneta che anche in questa occasione per la mattina della regata ha organizzato il corteo acqueo di donne che partirà da S. Marcuola alle ore 9.45 (con ritrovo barche ore 9.15), sfilerà in Canal Grande con barche addobbate, accompagnate da musica e canzoni, per arrivare alla Madonna della Salute ed accogliere le regatanti (per informazioni sul corteo vivavogaveneta@gmail.com).








“Festa veneziana sull'acqua”

Pubblico da record per la “Festa veneziana sull'acqua” ed il corteo mascherato del Coordinamento delle associazioni remiere.
Il Carnevale di Venezia è iniziato venerdì sera con la spettacolare kermesse in Rio di Cannaregio arricchita dagli effetti speciali, musiche, luci e proiezioni sulle case e sui palazzi del rio, che ha riscosso, come sempre, una grande partecipazione di pubblico.
Domenica mattina. sempre in rio di Cannaregio, è proseguita la festa con oltre 130 imbarcazioni e 800 vogatori in maschera presenti, e culminato con lo 'scoppio della pantegana', che ha liberato in cielo dei palloncini colorati beneauguranti.




Carnevale di Venezia 2019: l'ordinanza su viabilità acquea e occupazione approdi pubblici


Il Settore Mobilità e Trasporti del Comune di Venezia ha emanato l'ordinanza 96/2019 che ha per oggetto la regolazione della viabilità acquea e l'occupazione di approdi pubblici in occasione dello svolgimento di cortei a spettacoli in Canal Grande e nel canale di Cannaregio previsti nell'ambito delle manifestazioni del Carnevale 2019. In particolare:
In occasione dei cortei di imbarcazioni a remi e degli spettacoli su istallazioni galleggianti, organizzati in occasione del Carnevale di Venezia 2019, vengono istituite le seguenti modifiche alla viabilità acquea:

A- Per le manifestazioni che si svolgeranno in Canale di Cannaregio, il traffico acqueo, le occupazioni di spazi e specchi acquei e l'utilizzo degli approdi pubblici sono regolati come segue:
1) nei giorni 14-15-16-17 febbraio, dalle ore 8 alle ore 20 e comunque fino al termine operazioni del trasporto e dello scarico del materiale di allestimento, vengono riservate a tale attività le rive n. 123-02, 019-01, 019-02, ubicate in Fondamenta S. Giobbe da Ponte della Crea in direzione Laguna, e la riva F020-010 in F.ta Savorgnan;
- le rive dovranno essere occupate per il solo tempo necessario alle operazioni di carico/scarico con la costante presenza del conducente a bordo consentendo il servizio di raccolta rifiuti urbani ai mezzi Veritas.
2) Dalle ore 9 di venerdì 15 alle ore 9 di domenica 17 febbraio, e comunque fino alla conclusione delle manifestazioni, vengono sospese le occupazioni di spazio acqueo presenti in corrispondenza al tratto di Fondamenta S. Giobbe tra Ponte dei Tre Archi e l'approdo Actv "Crea" e le concessioni presenti nel tratto iniziale del rio della Crea, da Canale di Cannaregio alla passerella pedonale orizzontale;
- i concessionari interessati dovranno provvedere allo spostamento delle imbarcazioni, potendo eventualmente usufruire di sistemazione alternativa nell'area adibita al trasferimento temporaneo dei natanti.
3) Dalle ore 13 circa di venerdì 15 febbraio fino al temine della "Festa Veneziana-parte seconda", ore 15 circa di domenica 17 febbraio, è autorizzato lo stazionamento di 12 piattaforme galleggianti di m. 5,00 x 3,00 all'interno del canale di Cannaregio,
- le unità non potranno navigare autonomamente, dovranno essere posizionate negli ormeggi e movimentate da imbarcazioni abilitate al trasporto, che vengono quindi autorizzate a tale scopo al transito nel canale,
- saranno ormeggiate durante le fasi non operative nelle seguenti posizioni: nel settore di Fondamenta di Cannaregio di circa m. 25 da Ponte delle Guglie, in modo che resti fruibile la riva Veritas (viene temporaneamente sospesa la concessione di specchio acqueo n° 5581/56448 del 1998), presso la riva pubblica di Fondamenta di Cannaregio n° 015-043, fronte civ. 967, che viene quindi temporaneamente sospesa, in corrispondenza allo specchio acqueo n° 73735 del 30/10/2015 (che viene temporaneamente sospeso) in Fondamenta di Cannaregio a circa m. 45 da Ponte dei Tre Archi in direzione laguna, nell'area liberata dai natanti di cui al punto precedente (Fondamenta S. Giobbe e parte iniziale del rio della Crea).
4) Venerdì 15 febbraio, dalle ore 21 fino alle ore 2. del 16 febbraio, durante lo svolgimento delle prove generali dello spettacolo,
- viene chiuso al traffico acqueo il Canale di Cannaregio, tra Ponte delle Guglie e Ponte dei Tre Archi, per tutte le unità sia a remi che a motore ad eccezione di quelle del Servizio Trasporto persone di linea ACTV e Alilaguna, dell’organizzazione e del Pronto Intervento in servizio di emergenza,
- viene autorizzata la circolazione e la sosta delle unità di servizio, che dovranno esporre apposito cartello recante: “Organizzazione Carnevale 2019”, sia le imbarcazioni impiegate per i trasporti che l'imbarcazione della società “Marisub” per la sorveglianza subacquea.
5) Le unità di servizio della società Coop Scalo Fluviale targate 6V23878-aut. 119 – 6V30385-aut. 133/E – RV05844-aut.133/A – 6V23812-aut. 120 – 6V30177-aut. 114 – 6V23673-aut. 133/L, ed eventuali altre, tutte identificate da apposito cartello, sono autorizzate alla circolazione come riportato al punto precedente e dalle ore 7 alle ore 23.30 di domenica 17 febbraio, esclusivamente secondo le indicazioni degli organizzatori della manifestazione e degli organi di vigilanza;
- il giorno venerdì 15 febbraio, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, viene anche autorizzato il transito in Canal Grande, da Tronchetto a Canale di Cannaregio, e in Canale di Cannaregio, delle motobarche 6V23525-aut. 133/N e 6V13808-aut. 133/M per le attività di preparazione, le soste sono consentite in modo che sia sempre assicurata la viabilità nel canale.
6) Sabato 16 febbraio e/o in caso di avverse condizioni meteo il giorno successivo con i medesimi orari, dalle ore 17 alle ore 22 e comunque fino al termine della manifestazione “Festa Veneziana sull'Acqua – parte prima”:
- il Canale di Cannaregio, compreso tra Ponte dei Tre Archi e Ponte delle Guglie, viene chiuso al traffico acqueo a tutte le imbarcazioni sia a remi che a motore, compresi i mezzi del trasporto pubblico di linea Actv e Alilaguna e di quelli occupanti concessioni di spazio/specchio acqueo ubicate all'interno del canale;
- viene interdetto l’utilizzo degli imbarcaderi Actv fermate “Crea” e “Guglie”, la società organizzatrice in coordinamento con Actv è obbligata a predisporre l’opportuna segnaletica e al posizionamento di barriere mobili per impedirne l’accesso;
- durante lo svolgimento dello spettacolo viene consentita la navigazione in Canale di Cannaregio alle unità Actv, in andata e ritorno da Laguna Nord fino alla fermata dei “Tre Archi” con uscita in retromarcia;
- sono riservate per esigenze della manifestazione, per l’ormeggio dei mezzi di scena e tecnici, le seguenti rive: dalle ore 9 di venerdì 15 alle ore 24 di sabato 16 febbraio, le rive di Fondamenta Savorgnan n. 020-07, 020-06, facendo in modo di consentire il servizio Veritas, le rive di Fondamenta S. Giobbe n. 123-02, 019-02; dalle ore 15 del 16 alle ore 15 del 17 febbraio la riva di Fondamenta di Cannaregio n. 015-42 oppure 015-43, compresa da Calle del Sottoportego Scuro a Calle delle Chioverette.
7) Dalle ore 10.15, comunque dopo il passaggio della corsa Actv delle ore 10.10, alle ore 15 di domenica 17 febbraio, durante lo svolgimento della “Festa Veneziana sull'Acqua – parte seconda” e per la serie di "regate sprint" di voga alla veneta su imbarcazioni tradizionali che percorreranno il Canale di Cannaregio, tra Ponte delle Guglie e Ponte dei Tre Archi, a partire dalle ore 10.15:
- viene chiuso al traffico il tratto di canale di Cannaregio compreso tra la fermata Actv “Tre Archi” e la confluenza con il Canal Grande, per tutte le unità compresi i mezzi del trasporto pubblico di linea Actv e Alilaguna e quelle occupanti le concessioni di spazio/specchio acqueo;
- è autorizzata la circolazione in Canale di Cannaregio alle imbarcazioni a remi e a motore partecipanti il corteo fino all’area di raggruppamento vicino al ponte dei Tre Archi.
8) Durante i periodi di chiusura del Canale di Cannaregio, di cui ai precedenti punti 4-5-6, in deroga al divieto istituito con Ordinanza n. 334 del 13/05/2014, i mezzi ACTV e Alilaguna, in servizio di linea sono autorizzati a compiere le evoluzioni, per il cambio di direzione, nel settore di Canal Grande compreso tra Riva de Biasio e Campo S.Marcuola, mentre tutte le altre unità in navigazione lungo il Canal Grande, fatti salvi i transiti per emergenze, dovranno rispettare la precedenza alle suddette evoluzioni.

B- Vengono consentite alcune manifestazioni da svolgersi in Canal Grande con l'ausilio della scorta della Polizia Locale e con le seguenti prescrizioni:
1) Domenica 17 febbraio viene autorizzata la circolazione in Canal Grande e in Canale di Cannaregio alle imbarcazioni a remi partecipanti alla manifestazione “Festa Veneziana” e a quelle a motore di servizio, identificate tramite l’esposizione di apposito cartello: “Organizzazione Carnevale 2019”, con partenza alle ore 11 da Punta della Dogana ed arrivo alle ore 12 in prossimità del ponte dei Tre Archi;
- durante il transito dei mezzi partecipanti il corteo acqueo tutte le unità presenti in Canal Grande e/o che vi si immettono dai rii confluenti dovranno osservare la precedenza al corteo stesso e lasciare libero il passaggio anche accostandosi alle sponde;
- i mezzi Actv e Alilaguna dovranno compiere manovre che non siano di ostacolo al passaggio del corteo, eventualmente sostando brevemente agli approdi;
- gli organizzatori dovranno regolare il passaggio del corteo occupando una sola sezione di canale, senza soste ed interruzioni, in modo da rendere subito possibile, dopo l'arrivo, lo scorrimento del traffico acqueo.
2) Domenica 24 febbraio, dalle ore 09.15 alle ore 11, viene consentito lo svolgimento della “Regata de Carneval”, organizzata dall'Associazione “Sette Mari” che si svolgerà in Canal Grande con il seguente programma:
- ore 09.15 ritrovo e successiva partenza del Corteo acqueo mascherato da Campo S. Marcuola fino a Ca' Giustinian;
- ore 10.45 partenza della regata da Ca' Giustinian in direzione S.Marcuola;
- ore 11 circa arrivo a S. Marcuola e svolgimento delle premiazioni con le tradizionali bandiere; - durante il transito dei mezzi partecipanti la Regata tutte le unità presenti in Canal Grande e/o che vi si immettono dai rii confluenti dovranno osservare la precedenza e lasciare libero il passaggio anche accostandosi alle sponde.
3) Sabato 2 marzo è autorizzata la circolazione di circa 30 gondole e mezzi a motore di servizio, che costituiscono il “Corteo delle Nazioni”, con partenza da Ca’ Giustinian alle ore 15.30 circa ed arrivo in corrispondenza di palazzo Ca' Sagredo vicino al Traghetto gondole S. Sofia,
- le altre unità circolanti dovranno osservare la precedenza al corteo con le modalità di cui al punto B-1).
4) Domenica 3 marzo dalle ore 14 alle 17, in occasione dello svolgimento della “Regata sprint per il Carnevale di Venezia”, competizione tra imbarcazioni tradizionali a remi “Caorline” organizzata dall'Associazione Agonistica di Voga Veneta, per giovanissimi, donne e uomini, su percorso rettilineo con partenza in prossimità del Casinò di Venezia – Ca' Vendramin-Calergi ed arrivo presso la pescheria di Rialto:
- viene istituito il blocco intermittente della circolazione acquea in Canal Grande, in corrispondenza al campo di regata nel tratto compreso da Casinò di Venezia–Ca' Vendramin-Calergi alla pescheria di Rialto, durante il passaggio delle “Caorline”;
- tutte le unità presenti in Canal Grande e/o che vi si immettono dai rii confluenti dovranno osservare la precedenza alla regata e lasciare libero il passaggio anche accostandosi alle sponde e i mezzi Actv e Alilaguna dovranno sostare presso gli approdi per il tempo necessario al transito dei regatanti.

C- Vengono autorizzati la circolazione di unità di linea a servizio delle manifestazioni e l'uso di approdi pubblici come segue:
1) per il trasporto delle partecipanti al Corteo delle Marie, sabato 23 febbraio transito in Canal Grande di vaporetto ACTV appositamente identificato con il logo del Carnevale, partenza dalla fermata linea 1 Rialto alle ore 13.50 fino alla fermata Giardini, arrivo alle ore 14.30 circa,
- le operazioni di imbarco e sbarco dovranno avvenire in modo che non sia in alcun modo ostacolato il servizio dei trasporti di linea.
2) per il trasporto del gruppo degli Sbandieratori è consentito l'uso dell'approdo Alilaguna "Giardinetti" e dell'approdo Actv "Giardini" da parte di unità della società Alilaguna, il giorno 23 febbraio andata da Tronchetto- Venezia Terminal Passeggeri a San Marco, arrivo alle ore 14.30, e Castello ore 15, ritorno da Castello alle ore 18, San Marco ore 18.15 (arrivo al Tronchetto ore 18.45 circa); il giorno 24 febbraio partenza alle ore 9 da Tronchetto, arrivo ore 10 a San Marco-Giardinetti, ritorno da San Marco verso Tronchetto alle ore 15;
- le operazioni di imbarco e sbarco dovranno avvenire in modo che non sia in alcun modo ostacolato il servizio dei trasporti di linea;

D- Per le manifestazioni organizzate nell’area di Piazza San Marco, fino al 12 marzo, è temporaneamente variata la destinazione delle rive pubbliche come segue:
1) conformemente alle disposizioni del Piano Sanitario predisposto per l’occasione, la riva di Calle dell’Ascension e il relativo pontile pubblico all’interno del rio dei Giardinetti vengono riservati in esclusiva alle idroambulanze,
- qualsiasi altro mezzo potrà utilizzare la riva subordinatamente al servizio di presidio sanitario e strettamente per le operazioni di carico-scarico con i conducenti sempre a bordo;
- in caso di alta marea eccezionale, che non consenta il passaggio delle idroambulanze sotto il Ponte dell’“Accademia dei Pittori”, le stesse sono autorizzate a stazionare in una delle cavane del pontile galleggiante della stazione comunale taxi in Bacino di San Marco – Giardinetti



- Il nuovo scafo ecologico di Pietro Tosi ed il premio alla carriera

Pietro Tosi ha presentato a Casale sul Sile (Tv), presso il Cantiere Studioplast, il suo ultimo progetto ecologico, il prototipo di una barca per il trasporto merci e persone di nuova concezione. Per utilizzare al meglio lo spazio infatti, l’ingombro del motore elettrico e delle batterie viene posizionato in un bulbo posto sotto la carena. Un progetto che si avvale della collaborazione di StudioPlast, di Transfluid per il sistema ibrido e di Assonautica di Venezia, del quale è consigliere da 15 anni.

All’evento erano presenti esperti del settore e autorità, quali l’assessore del Comune di Venezia Francesca Zaccariotto e il consigliere regionale Francesco Calzavara.

Nell’occasione, il presidente di Assonautica Venezia Roberto Magliocco ha consegnato a Pietro Tosi un premio alla carriera “per aver dedicato con passione 30 anni alla ricerca, sperimentazione e realizzazione di imbarcazioni ecosostenibili, finalizzate all'eliminazione del moto-ondoso e di innovative forme di propulsione atte all'abbattimento dell'inquinamento acustico e atmosferico a tutela dell’ambiente.”







 
   Articolo Gazzettino 29/3/2012 Domeniche Ecologiche
 Articolo Nuova Venezia 29/3/2012 Domeniche Ecologiche
 


Home  

   
 
Assonautica Provinciale Venezia Isola Nuova del Tronchetto, 14 30135 Venezia Telefono: 041786 308/309
Chioggia Sede di Venezia Cavallino-Jesolo-Eraclea Caorle Bibione