Portualità    
   
 
  10-03-2004
Progetto preliminare e definitivo del porto di San Nicolò del Lido

Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Il progetto di un porticciolo turistico nell’area di San Nicolò di Lido è la prosecuzione di una ricerca iniziata dall’Iuav Studi e Progetti per conto di Assonautica, con lo “Studio di fattibilità per l’individuazione di nuovi spazi dedicati alla nautica da diporto a Venezia e nelle isole adiacenti”, presentato al pubblico all’incontro avvenuto l’11 maggio 2002 in occasione del salone della nautica in legno, Navalis.

Il porto turistico può essere visto come il punto di partenza per la realizzazione di altre ipotesi progettuali in ambito lagunare che, sempre nel rigoroso rispetto dell'ecosistema e di un contesto così delicato come la città-laguna di Venezia, diano una risposta ai problemi della portualità veneziana.

Risposte concrete potrebbero arrestare la disaffezione crescente dei veneziani all'acqua, dovuta anche alla carenza di strutture adeguate e di posti barca. Il veicolo acqua, che nei secoli ha costituito la fortuna di questa città, negli ultimi decenni è sempre più vissuto come impedimento, limitazione alla libertà di movimento, invece di essere un'occasione unica di rinnovamento all'interno di tradizioni millenarie.

Si è inteso continuare l’azione già intrapresa di analisi, verifica e sintesi del complesso insieme di norme che regolano un processo di modificazione del territorio così affascinante. Un porto turistico nella sua giusta dimensione e collocazione può essere trampolino per uno sviluppo corretto, che passando attraverso fasi temporali definite, permetta il recupero di aree abbandonate e degradate, il recupero e la divulgazione di saperi legati alle tecniche di navigazione e di costruzione di natanti e di tutte le attività economiche e sociali collaterali.

Nel caso del Lido in particolare una zona oggi quasi dimenticata, caratterizzata da ampie aree degradate e semi abbandonate, potrebbe trovare nell’inserimento di un piccolo porto turistico, che rappresenti il cuore del sistema porto diffuso di Venezia una nuova visibilità, entrando in sinergia con i processi di trasformazione che si stanno avviando (aeroporto Nicelli) o che saranno attivati in tempi più lunghi (valorizzazione delle spiagge, parco territoriale, ecc.)

Lo studio ha preso dunque le forme di un vero e proprio progetto definitivo, sufficientemente dettagliato da poter verificare concretamente la sua realizzabilità, senza trascurare i necessari approfondimenti tecnici di tipo geologico e idraulico, nonché gestionale.
 
   Scarica la sintesi del Progetto
 


Home  

   
 
Assonautica Provinciale Venezia Via XXII Marzo, San Marco 2032 30124 Venezia tel/fax 041 5210274
Chioggia Sede di Venezia Cavallino-Jesolo-Eraclea Caorle Bibione