Portualità    
   
 
  10-03-2004
Studio di fattibilità per l’individuazione di nuovi spazi dedicati alla nautica da diporto a Venezia

Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Click per Zoom Immagine Il turismo nautico è in crescita e questa tendenza investe le coste adriatiche ormai da tempo.

Per la fama che la circonda, la città di Venezia si situa in posizione privilegiata nel nord adriatico, ma anche la sua laguna sta diventando meta ricercata da un turista sempre più intelligente ed informato, capace di apprezzarne i valori storici, ambientali e paesaggistici.

Gli stessi abitanti della città e dell’immediato entroterra che da sempre usavano il mezzo acqueo per le loro attività economiche, riscoprono gli aspetti ludici ed educativi di questo loro tesoro, questo grande territorio-parco, grazie anche alle iniziative di appassionati sensibili ai temi della conservazione della laguna, e reimparano a percorrerlo e a conoscerlo in barca.

A fronte della crescente richiesta di spazi e attrezzature per la nautica (e la recentissima proposta di legge per l’utilizzo nautico del bacino dell’Idroscalo lo dimostra), ma anche delle semplici necessità di rimessaggio degli abitanti della stessa laguna, la sezione veneziana di Assonautica intende esplorare le possibilità che l’introduzione dell’attività diportistica in città potrebbe aprire, rispondendo alle variegate esigenze di una domanda articolata e complessa.

L’Istituto Universitario di Architettura di Venezia è stato chiamato a rispondere con un possibile scenario fisico alla possibilità di immettere Venezia nella rete del diportismo italiano, con l’introduzione di attrezzature portuali e delle attività connesse, che coinvolgano il centro storico e le isole immediatamente adiacenti..
 


Home  

   
 
Assonautica Provinciale Venezia Via XXII Marzo, San Marco 2032 30124 Venezia tel/fax 041 5210274
Chioggia Sede di Venezia Cavallino-Jesolo-Eraclea Caorle Bibione