Il raid Pavia-Venezia tornerà domenica 6 giugno con la sessantanovesima edizione, organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia, in collaborazione con l’omologo ente veneziano e sotto l’egida della Federazione italiana Motonautica. Nata nel 1929 era ferma da 10 anni.

Partecipano  grandi nomi della motonautica mondiale. A partire da Lino Di Biase, per anni ad alto livello internazionale, soprattutto in offshore classe1 e P1, amico di personaggi come Diego Maradona. Tullio Abbate jr (figlio d’arte dell’indimenticabile costruttore e pilota Tullio Abbate), correrà in coppia con il conte Marco Massazza D’Aresi, su una Sea Star restaurata appositamente per il raid e che può raggiungere i 100 k/h. Sarà presente anche il cinque volte campione del mondo di motonautica Drew Langdon.  E ancora,  Riccardo Ravizza  dell’ex campione di sci Kristian Ghedina che correrà col vincitore dell’ultima Venezia – Montecarlo, Gianmaria Gabbiani, del velista Luca Tosi e di tre big italiani di motonautica: Giuliano Landini, Guido Cappellini (dieci titoli mondiali in Formula Uno da pilota) e Serafino Barlesi, quest’ultimo in coppia con un altro grande campione  come Giampaolo Montavoci, presidente dell’Associazione Motonautica di Venezia e consigliere di Assonautica Venezia.

La premiazione della kermesse – patrocinata anche da Assonautica Italiana, si terrà all’Arsenale di Venezia e sarà l’evento di chiusura del Salone Nautico della città lagunare. Sarà assegnato anche Il “Trofeo Raid Classic “, riservato alle barche da corsa storiche costruite prima del 1990.